Sei ancora in tempo!

Richiedi assistenza ai professionisti del settore

Obbiettivo risarcimento

Risarcimento_alloro

PIÙ DI 500 UTENTI AL MESE TROVANO IL GIUSTO RISARCIMENTO

Risarcimento incidenti stradali

Incidenti stradali

Sei vittima di un incidente stradale?
Clicca qui!

Hai fino a 5 anni per essere risarcito!

Risarcimento malasanità

Malasanità

Sei vittima di un errore medico?
Clicca qui!

Hai 10 anni per essere risarcito!

Risarcimento infortuni sul lavoro

Infortuni sul lavoro

Sei vittima di un infortunio sul lavoro?
Clicca qui!

Hai 3 anni per essere risarcito!

Risarcimento rivalsa datore di lavoro

Rivalsa datore di lavoro

Un tuo dipendente è rimasto vittima di incidente stradale?
Clicca qui!

Hai 2 anni per essere risarcito!

Risarcimento danno medico a Salerno

Solo nel corso dell'anno 2012 sono stati riscontrati 37 casi di malasanità in tutta la Regione Campania, 8 sono i casi con denuncia e richiesta di risarcimento danno al medico in provincia di Salerno. Tra i casi sotto i riflettori da parte della Commissione di vigilanza alla Camera la morte di una bambina di 5 anni e un recentissimo caso di una donna morta in ospedale con una pinza chirurgica dimenticata nello stomaco.

A Salerno una bimba di 5 anni è morta all'ospedale di Ruggi dopo un trasferimento d'urgenza dall'Ospedale di Cava dei Tirreni. La piccola, affetta da una rara sindrome che le impediva una corretta attività motoria era stata ricoverata per problemi di vomito. Durante il trasferimento a bordo dell'ambulanza le condizioni della bambina si sono aggravate fino a causarne la morte. I genitori hanno presentato denuncia alle autorità lamentando una serie di disservizi sia durante il trasporto in ospedale che nelle ore immediatamente successive al ricovero. Le denuncia riguarda, oltre al personale del 118, nell'ambulanza infatti sembra non era presente il rianimatore previsto a bordo, anche i responsabili dell'Ospedale Ruggi responsabili di un grave ritardo con cui è state presa in consegna la bambina.

Sempre l'Ospedale Ruggi è coinvolto nell'ultimo, in ordine di tempo, caso di malasanità, registrato in Provincia di Salerno. Si indaga infatti sulla morte di una paziente di 86 anni ricoverata d'urgenza con per problemi renali. La donna, residente nel piccolo centro di Montecorvino Rovella, è morta a seguito di una pinza chirurgica dimenticata nell'addome. Dai controlli effettuati sulla cartella clinica dopo il decesso, si è scoperto che la donna era stata operata nello stesso ospedale ben 6 mesi prima per un tumore allo stomaco. La richiesta di risarcimento danni ha fatto seguito a due indagini, una aperta dalla Provincia di Salerno e l'altra interna alla direzione Ospedaliera.

Per i familiari della paziente deceduta infatti, nonostante le ripetute richieste di assistenza a seguito dell'intervento, nessuno si era accorto che i dolori lancinanti che la donna lamentava da mesi erano dovuti alla pinza dimenticata nell'addome. Per i medici si trattava di una forma di insufficienza renale dovuta a disidratazione.

Richiedi subito assistenza e consulenza legale per malasanità!